Droni : assicurarli è ormai obbligatorio

Si tratta di un mercato in forte crescita, quello dei droni, capace negli ultimi anni di incrementare notevolmente le proprie statistiche e i propri dati di produzione e vendita. Dopo anni di sviluppo ed innovazione, si stima infatti che, ad oggi, il mercato mondiale dei droni valga all’incirca un miliardo di dollari, con ancora notevoli margini di incremento. Restringendo poi il campo di indagine al nostro mercato nazionale, nel solo 2015 il giro di affari sviluppato in Italia dai velivoli senza piloti ha raggiunto la cifra di ben 350 milioni di Euro, contribuendo così a sviluppare un ulteriore settore del già rinomato apparato produttivo industriale italiano. Un tempo, infatti, erano soltanto poche decine le imprese nostrane specializzate nella produzione dei droni, mentre oggi sia la realizzazione tecnica sia la vendita di tali velivoli, anche attraverso portali on line, è fiorente e redditizia.

Questa massiccia diffusione dei droni si spiega, in particolare, per la molteplicità degli usi che tali velivoli possono garantire, soddisfacendo così le più svariate esigenze nei più svariati settori della vita quotidiana. Si passa così, solo per citare alcuni dei campi di impiego dei droni, dalla fotografia alla ingegneria, dalla applicazione che ne fanno gli agronomi e gli architetti, per arrivare infine alle tematiche di monitoraggio dell’ambiente, sicurezza e vigilanza sia terrestre che marina.

A fronte di un impiego così massiccio e diffuso, non poteva mancare una regolamentazione normativa del settore. Si spiega così, quindi, il recente Regolamento emanato in materia dall’ENAC, Ente nazionale per l’aviazione civile.
Tale regolamento, tra i vari punti disciplinati, ha previsto anche come definitivamente obbligatoria per i possessori di un drone la stipulazione di una assicurazione per la responsabilità civile verso terzi. In particolare poi, si legge ancora nel Regolamento, la polizza deve essere “adeguata allo scopo e non inferiore ai massimali minimi di cui alla tabella dell’articolo 7 del Regolamento (CE) n. 785/2004”.

Per non fare confusione, e non rischiare magari di stipulare una polizza non adeguata al velivolo che si possiede, meglio quindi chiedere consiglio e affidarsi ad esperti del settore in materia assicurativa. Con MioAssicuratore.it, ad esempio, puoi ottenere informazioni e calcolare il preventivo per stipulare la tua assicurazione sui droni in modo facile e veloce, senza sbagliare o perder tempo.

Con la giusta assicurazione, del resto, il tuo drone potrà volare ancora più libero!

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *